sogogo

Just another WordPress.com weblog

Parte dell'attrezzatura delle vittime

È questo il reato ipotizzato a carico di Alessandro Giobbi, la guida subacquea che ha accompagnato Domenico Ferrari, 54 anni, e suo figlio Angelo, 17, nell'immersione fatele alla grotta di San Giorgio nel mare di Portofino, sabato scorso.
«Dalla condotta della guida subacquea - ha detto stamattina il procuratore capo Francesco Cozzi - si esclude l'omissione di soccorso: l'istruttore sub sembra aver fatto il possibile per salvare le due vittime, prodigandosi particolarmente per soccorrere il diciassettenne.
diver_ge, Genova il giorno 27/07/2010 09:50, scriveva
Se vogliamo evitare che in futuro si possano ripetere tragedie di questa portata, e' bene che gli enti locali ed in particolare l'ente gestore del parco dell'area marina di portofino e le autorita' preposte alla vigilanza , quale la capitaneria di porto, in condizioni di mare simili a quelle che si sono verificate lo scorso sabato,vietino in modo categorico la pratica delle immersioni sub sui siti piu' pericolosi.
Per lo stesso motivo usa la tua casella di mail che sei certo funzionare: una volta effettuata la registrazione ti sarà inviata una email di conferma con un un link di attivazione.

Fonte: www.ilsecoloxix.it

August 24, 2010 - Posted by | Uncategorized |

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: