sogogo

Just another WordPress.com weblog

U2, stato di grazia per Torino

Ma con gli U2 di mezzo, la vigilia del debutto è stata la più febbrile che si ricordi: per il tradizionale affetto che li lega agli italiani, e poi perché non si sono limitati ad arrivare, cantare e andarsene, come si fa di solito.
Dove, grazie al cielo, non si è formato alcun comitato tipo quello di San Siro che sta facendo emigrare i concertoni in altri lidi: un Comitato che si è costituito parte civile al processo contro il promoter di Springsteen (poi assolto) per uno sforamento di 22 minuti di un concerto della star americana.
Glastonbury, dedicata al megafestival dove Bono non è potuto andare causa schiena, con il suo ruggente rock onomatopeico già in rete ha attirato l'attenzione del promoter, tornato a invitare gli U2 alla kermesse del 2011; North Star, voce e chitarra a luci spente per espresso desiderio di Bono, è una melodia delicata, di ottima fattura e interpretazione, e fa desiderare un bel concerto acustico della formazione.
Quel che è certo, è che gli U2 - che in fatto di business non sono mammolette - hanno dimostrato una volta in più, sul palco, inventiva, elaborazione di tematiche e una sincerità (quasi un candore) di fondo, tipici di una cultura non più egemone, dunque destinata a dissolversi.

Fonte: www.lastampa.it

Advertisements

August 21, 2010 - Posted by | Uncategorized |

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: